• 01/12/16 Concorsi e Premi

    Bando Premio “Città in trasformazione: Ettore Roesler Franz”

    “Città in trasformazione: Ettore Roesler Franz”

    Premio di pittura ad acquerello – I° Edizione 2017

    Galleria Angelica 2 -10 maggio 2017

    Via di S. Agostino 11, Roma

    Promosso dalla Associazione Romana Acquerellisti

    www.acquerellisti.net

    L’Associazione Romana Acquerellisti indice per il 2017 il Premio di pittura ad acquerello “Città in trasformazione: Ettore Roesler Franz” in occasione della ricorrenza dei 110 anni dalla morte Ettore Roesler Franz, autore degli acquerelli “Roma sparita”, in considerazione del suo contributo alla diffusione e conservazione dell’immagine di Roma alla vigilia delle grandi trasformazioni conseguenti al ruolo di Capitale d’Italia.

    Una scelta che non vuole essere un ricordo nostalgico del passato, ma un invito a guardare agli intensi processi di trasformazione che stanno interessando tutte le realtà urbane nel mondo e da tempo al centro della attenzione delle Nazioni Unite che ha tenuto in ottobre 2016 la sua Conferenza “Habitat III”.

    Snodo centrale dello sviluppo sostenibile, le città sono infatti il crocevia di contraddizioni di carattere culturale, sociale, ambientale, economico, istituzionale la cui soluzione, nel bene e nel male, determinerà la qualità della vita di miliardi di persone nel mondo intero.

    Di queste trasformazioni i pittori acquerellisti, riscoprendo una delle radici di fondo di questa bellissima tecnica e raccogliendo e attualizzando il messaggio di Ettore Roesler Franz, possono dare un contributo di straordinaria importanza di documentazione interpretativa di quando sta avvenendo nelle diverse, grandi e piccole, realtà urbane nel mondo.

    no responses
  • 21/11/16 Mostre

    LA REGINA VIARUM CERCA SPONSOR

    Roma, il Colosseo, l’Appia antica. I beni architettonici italiani vanno tutelati, tutti. Ne parla qusta settimana in un suo articolo la Süddeutsche Zeitung.

    “Speriamo di non doverlo ammirare cadente, con nostalgica ammirazione, come in uno degli stupendi acquarelli di Ettore Roesler Franz.”

    Qui la notizia.

    no responses
  • 24/09/16 Mostre

    All’ombra della Piramide

    All’ombra della Piramide. I 300 anni del Cimitero Acattolico di Roma

    di Marco Boni

    Dal 1716 stranieri non cattolici in Italia hanno trovato posto accanto alla Piramide Cestia, nel Cimitero Acattolico che ancora oggi è luogo di culto e di visita culturale. Molti di essi erano noti letterati e artisti che risiedevano in città, altri erano visitatori occasionali, altri ancora si trovavano in Italia per ammirarne le bellezze.

    […]

    Da Gazzetta dell’Antiquariato – set 2016. Clicca sull’immagine sotto per vedere l’articolo nel formato cartaceo

    All'ombra della Piramide
    no responses
  • 04/09/16 Mostre

    Ai piedi della Piramide

    Per i 300 anni del Cimitero acattolico di Roma, alla Casa di Goethe sono esposte le opere degli artisti che lo hanno raffigurato

    di Paola Biondi

    “Il cimitero più solenne che abbia mai visto”, disse il poeta Percy Bysshe Shelley di questo suggestivo spazio romano, di fronte alla Piramide Cestia del Testaccio, che fin dagli anni del Grand Tour ha accolto le spoglie degli stranieri non cattolici. Vi riposano lo stesso Shelley, John Keats, Gregory Corso, il più giovane dei poeti della Beat Generation, il pittore russo Karl Brjullov e August, il figlio di Goethe. Fra gli illustri italiani, Antonio Gramsci, Carlo Emilio Gadda e il fisico Bruno Pontecorvo.

    Con una mostra alla Casa di Goethe, il Cimitero acattolico, che affascinò anche Gabriele D’Annunzio, celebra i suoi 300 anni attraverso le opere in cui è rappresentato.

    Documentazione rara

    Il progetto, a cura di Nicholas Stanley-Price è sotto il patrocinio di quindici ambasciate, riunisce oltre quaranti fra dipinti, disegni e opere di grafica di autori europei e americani, provenienti da musei e collezioni private.

    Ettore Roesler Franz (1845-1907) tratteggia l’intensità del luogo fra alberi e cielo, mentre Jakob Philipp Hackert (1737-1807) ne evoca la serenità addirittura con una scena campestre. Vedute e particolari sono anche immortalati da grande artisti come J.M.W. Turner, Jacques Sablet, Walter Crane e Edvard Munch.

    Dove & quando

    “Ai piedi della Piramide. Il cimitero per gli stranieri a Roma. 300 anni”, Roma, Casa di Goethe. Info: tel. 06-32650412, www.casadigoethe.it. Dal 23 settembre al 13 novembre.

    da Antiquariato, edizione set 2016. Clicca sull’immagine per leggere l’articolo in versione integrale.

    Ai piedi della Piramide
    no responses
1 13 14 15 16 17 18