MOSTRE

1978

Alcune opere sono presenti alla mostra Costumi di Roma ‘800 – da Pinelli a Roesler Franz tenutasi in occasione del III Salone Nazionale dell’Antiquariato.

1980

Ventisette acquerelli della serie Roma Pittoresca vengono portati al Museo del Folklore (oggi Museo di Roma in Trastevere), di recente costituzione.

Altre 15 opere vengono esposte dal 27 settembre al 12 ottobre al 5° Salone nazionale dell’Antiquariato di Roma.

1982

Quattro acquerelli vengono esposti nella mostra “Le paludi pontine“, organizzata dal Comune di Latina per il 50° Anniversario della fondazione della città.

Per il 75° anniversario della morte dell’artista vengono esposte 26 vedute inedite della campagna tiburtina nella Sala del Trono di Villa d’Este a Tivoli. Qui il catalogo della mostra.

1983

16 opere dell’artista sono esposte a Roma nella Pinacoteca di via Giulia nella mostra Tra ‘800 e ‘900 Roma i suoi modelli e i suoi pittori.

1984-85

Dal 22 dicembre al 22 gennaio una significativa antologia di 24 opere di Roesler Franz viene presentata nella mostra Roma e la Campagna romana negli acquerelli inediti di Ettore Roesler Franz nella Galleria Romana dell’Ottocento.

1985

Nove acquerelli sono esposti nella mostra Tivoli e la sua campagna nella pittura dell’Ottocento, tenutasi nella Sala del Trono di Villa d’Este in occasione del 3200° Natale di Tivoli.

1987

Due acquerelli sono esposti nei Sotterranei di Palazzo Valentini sede della Provincia di Roma nella prima retrospettiva su La società degli acquerellisti.

1990

Alcune opere della collezione comunale sono esposte alla mostra L’ottobrata. Una festa romana, tenutasi al Museo del Folklore a Roma.

Dal 17 novembre al 12 dicembre altri acquerelli sono esposti nel Palazzo della cultura di Latina nella mostra Latina tellus. Vedute e costumi della Campagna romana da Pinelli a Roesler Franz.

1992

Alcuni acquerelli finiscono nella rassegna dedicata all’Associazione degli Acquerellisti in Roma presso la Galleria Antiquaria Belardi Rumor.

1993

Altre opere sono esposte nella mostra Vedute di Roma alla Rampa Mignanelli a Roma presso la Galleria Antiquaria Belardi Rumor.

1993-94

Tra dicembre e gennaio il Comune di Roma organizza nel Museo del Folklore (poi divenuto Museo di Roma in Trastevere) la mostra Riletture del vero: gli acquerelli di Ettore Roesler Franz, con l’esposizione dei 27 acquerelli della serie di Roma Sparita ospitati al Museo, corredati da schizzi, fotografie e acquerelli della campagna romana e dell’Inghilterra appartenenti a collezioni private. Qui il catalogo.

1995

Dal 5 aprile al 13 maggio quattro acquerelli sono esposti nella mostra Lungo la Via Appia a Roma presso la Galleria Antiquaria Belardi Rumor.

Dal 19 aprile al 23 maggio per il 150° anniversario della nascita di Roesler Franz, l’associazione culturale Studio Ottocento organizza in una Sala in piazza Margana a Roma la mostra di 39 acquerelli Ettore Roesler Franz, Roma sparita e campagna romana, che viene inaugurata dal Sindaco di Roma Francesco Rutelli in apertura delle celebrazioni del 2748° Natale di Roma. Qui il catalogo.

Dal 30 settembre al 28 ottobre mostra di 29 acquerelli nella Sala del Trono di Villa d’Este a Tivoli.

1998

Due acquerelli inediti di Roesler Franz vengono presentati nella mostra Società degli Amatori e Cultori fra Otto e Novecento, tenutasi a Roma nella Galleria “Campo de’ Fiori”.

Il 23 maggio nella sala San Bernardino del Comune di Tivoli Marco Testi presenta l’acquerello inedito di Ettore Roesler Franz “Piazza dell’Olmo – Tivoli”.

2000

Un acquerello dell’artista viene esposto nella mostra Vedute di Roma – Fine XVIII – Inizio XX Secolo, tenutasi nella Galleria d’arte Paolo Antonacci in via del Babuino 141/a – Roma.

2001

Dal 10 al 31 luglio a cura della Provincia di Roma, presso le Piccole Terme Traianee, sono esposte, tra le altre, dodici opere di Roesler Franz.

Dal 6 al 20 dicembre si svolge un’altra mostra con 4 acquerelli di Roesler Franz: Acquerellisti romani da Bartolomeo Pinelli a Cesare Pascarella, presso la Fondazione Marco Besso di Roma.

2001-02

Altri 4 acquerelli di Ettore Roesler Franz vengono esposti dal 22 novembre al 24 febbraio nella mostra La campagna romana da Hackert a Balla.

2002

Dal 27 febbraio al 2 marzo alcuni acquerelli di Ettore Roesler Franz vengono esposti nella mostra Acquerellisti romani da Pinelli a Pascarella, tenutasi presso il Nuovo Circolo degli Scacchi a Palazzo Rondanini in via del Corso a Roma.

Dal 14 novembre al 23 dicembre vengono esposti presso la Galleria Alessio Ponti in via Monserrato 8 a Roma due acquerelli inediti di Ettore Roesler Franz nella mostra L’Ottocento Romano, dipinti, disegni e sculture.

2002-03

Nella mostra La campagna laziale, tenutasi dal 22 dicembre al 19 gennaio nel Castello baronale di Fondi su iniziativa del Comune, vengono esposti quattro acquerelli.

2003

Dal 12 marzo al 2 aprile presso il Vittoriano a Roma si svolge la mostra Dal Ghetto alla città – Il quartiere ebraico di Roma e le sue attività commerciali dove tra le altre vengono di nuovo esposte al pubblico 18 opere della serie Roma Sparita. Qui puoi vedere le opere che sono state esposte.

2004

In occasione del primo centenario della cittadinanza onoraria tiburtina attribuita all’Artista si tiene a Tivoli nell’Appartamento del Cardinale a Villa d’Este dal 12 maggio al 26 settembre  la rassegna antologica di 97 opere Ettore Roesler Franz, un vedutista di fine ‘800 a Tivoli e nel Lazio, organizzata con la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici, per il Paesaggio e per il Patrimonio Storico Artistico e Demoetnoantropologico per il Lazio.

Tra gli sponsor della mostra figurano BancaIntesa (ora Intesa SanPaolo) e Axa Assicurazioni.

Per l’occasione fu appositamente istituito un biglietto integrato di 9 euro, fermo restando l’ingresso gratuito o ridotto per le categorie aventi diritto.
Lo dispose il 30 marzo il Direttore Generale per i Beni Architettonici ed il Paesaggio Roberto Cecchi con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 151 del 30 giugno 2004 a pag. 19 e con richiamo in prima pagina.

Il 25 settembre, a conclusione della mostra, il Sindaco di Tivoli Marco Vincenzi intitola alla memoria dell’artista la “Scalinata Ettore Roesler Franz” in piazza Campitelli e la Sala Ettore Roesler Franz per Esposizioni di pittura nell’Ex Chiesa di San Michele Arcangelo in piazza delle Erbe.

Dal 19 novembre al 23 dicembre presso la Galleria Alessio Ponti a Roma ha luogo la mostra: Ettore Roesler Franz e Adolfo Scalpelli, studi dal vero quaranta acquerelli di Ettore Roesler Franz e del suo unico allievo, Adolfo Scalpelli. È stato fatto un catalogo di entrambe le mostre.

2005

Dal 3 al 23 dicembre un acquerello inedito di Ettore Roesler Franz viene esposto nella mostra La pittura di paesaggio a Roma nel secondo Ottocento presso la Galleria Alessio Ponti a Roma.

2007-2008

Dal 19 dicembre 2007 al 30 marzo 2008 nel Museo di Roma in Trastevere (già Museo del Folklore) in occasione del 1° Centenario della morte dell’Artista si tiene la mostra Paesaggi della memoria: gli acquerelli romani di Ettore Roesler Franz dal 1876 al 1895 / Landscapes of memory: the roman watercolours of Ettore Roesler Franz 1876-95 con catalogo edito da Mandragora, Firenze di 286 pagine con testo in italiano e inglese.

2014-2015

Dal 17 dicembre al 28 giugno é ospitata al Museo di Roma in Trastevere la mostra “La Roma di Ettore Roesler Franz. Tra fascino per il pittoresco e memoria fotografica” (qui il manifesto della mostra). Quaranta dei celebri acquerelli dell’Artista, realizzati tra il 1876 e il 1897 che ritraggono i luoghi di Roma investiti dalle demolizioni, sono messi a confronto con 48 foto vintage per far rivivere le atmosfere della Roma di fine Ottocento.

2016

Dal 23 settembre al 13 novembre 2016 all’interno della mostra intitolata “Ai piedi della Piramide. Il cimitero per gli stranieri a Roma – 300 anni”, organizzata dalla Casa di Goethe, è esposto un lavoro di Roesler Franz.

– ESPOSIZIONI FATTE DA ETTORE ROESLER FRANZ DURANTE LA SUA VITA

Ettore Roesler Franz tra il 1873 e il 1907 effettuò 70 mostre dei suoi quadri: 47 in Italia e 23 all’estero.

Si segnalano in particolare la presentazione a Roma della 1^ Serie di 40 acquerelli  di “Roma Pittoresca – Memorie di un’era che passa” con cui fu inaugurato il Palazzo delle Esposizioni nel 1883. La mostra fu replicata nel 1888 nell’Esposizione di Berlino – Accademia Reale di Belle Arti dove fu premiato con “una piccola medaglia d’oro” da parte dell’imperatore Guglielmo II. Due anni dopo la 1^ Serie venne esposta anche a Vienna alla Schonbrunnerhause (Palazzo della società degli Artisti Austriaci). In questa occasione la stampa locale dimostrò grande apprezzamento per l’opera di Roesler Franz. Nel 1890 ottenne il diploma d’onore all’Esposizione di Acquerelli e Pastelli di Dresda e in patria Re Umberto I, su proposta del Ministero dell’Istruzione Pubblica, lo nominò Cavaliere della Corona d’Italia. Nel 1891 l’Artista dette alle stampe il prezioso catalogo del ciclo Roma Pittoresca. Memorie di un’era che passa. Nel 1897 espose gli 80 acquarelli della 2^ e 3^ Serie di “Roma Pittoresca – Memorie di un’era che passa” al Teatro Drammatico Nazionale di Roma dove ottenne un eccezionale successo tanto che la mostra fu prorogata rispetto alla durata inizialmente prevista. Infine, nel 1904, gli stessi 80 acquarelli furono presentati a Earl’s Court a Londra.

Ecco il dettaglio:

ROMA (Esposizioni annuali della Associazione degli Acquerellisti e della Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti)

Dal 1873 al 1895, nel 1897 (qui alcune foto originali della mostra scattate dal Pittore e qui l’invito personale alla stampa), dal 1899 al 1900, dal 1902 al 1905 e nel 1907. In pratica, l’artista fu assente appena 4 volte in 35 anni di mostre nella capitale.

TORINO (Società promotrice di Belle Arti)

Dal 1874 al 1880, nel 1884 e nel 1902.

MILANO

Nel 1879 (Esposizione delle opere di Belle Arti nel palazzo di Brera) e nel 1893 (Esposizione straordinaria nazionale ed internazionale di acquerelli).

FIRENZE (Esposizioni solenni e Festa dell’Arte e dei Fiori)

Nel 1874, nel 1876 e nel 1896.

TRIESTE

Nel 1876.

VENEZIA (Sesta Esposizione Internazionale d’Arte, organizzata dalla Biennale di Venezia)

Nel 1905.

PARIGI

Nel 1878 e nel 1900.

LONDRA

Nel 1876, nel 1885, nel 1888 e nel 1904.

SAN PIETROBURGO

Nel 1876, nel 1898, nel 1902 e nel 1904.

BERLINO

Nel 1888 e nel 1895.

DRESDA 

Nel 1890.

STOCCARDA

Nel 1891.

MONACO DI BAVIERA

Nel 1883, nel 1893, nel 1898, nel 1902 e nel 1903.

VIENNA

Nel 1890.

PAESI BASSI E BELGIO

Clicca qui per vedere l’Elenco in ordine cronologico di tutte le 69 Esposizioni fatte in vita dal Pittore con i titoli delle sue opere.