Mostra di Presepi “Nella culla del divino”
26/11/17 Mostre

Mostra di Presepi “Nella culla del divino”

2/12/2017  – 7/1/2018

Chiesa Antica di San Cipriano – Roncade (TV)

“Nella Culla del Divino” è un viaggio che ci propone l’artista romano Christian Apreda attraverso la rappresentazione di angoli nascosti della “Roma sparita” del pittore acquarellista Ettore Roesler Franz. Il filo conduttore è il presepe, l’esperienza che il visitatore vivrà entrando questo Natale nella splendida Chiesa Antica di San Cipriano (XV Sec.) di Roncade è fatta di tradizioni, stili, storia e folklore. Il presepista romano Christian Apreda, già noto per aver realizzato numerose opere esposte in Italia (ad esempio a Roma in Piazza del Campidoglio, nello studio Rai di Porta a Porta e in numerose mostre) ed anche all’Estero, fedelmente riproduce gli angoli, le vie, gli usi e i costumi di una Roma in parte ancora visibile, ma in gran parte cancellata dal trascorrere inesorabile del tempo; a vivacizzare i suoi  presepi una incredibile varietà di scene e di personaggi: la Natività, l’osteria, il mercato, banchi e botteghe popolate di pastori – così vengono chiamate genericamente le figure che compongono il presepe – che sembrano prender vita e trasmettere movimento alla scena. La Mostra è patrocinata anche da Roma Capitale. Tutto il programma è disponibile su www.chiesanticasancipriano.it.”

Qui tutte le informazioni.

Altri dettagli qui.

no responses
25/11/17 Mostre

Incontro sul tema: “Ettore Roesler Franz ovvero il fascino del pittoresco”

Martedì 19 dicembre 2017 dalle ore 16.00 alle 17.30

 

Incontro per docenti e studenti universitari, a cura di Silvana Bonfili. Ettore Roesler Franz è l’acquarellista che ha interpretato con sensibilità e acume sia la campagna italiana ed inglese, sia le metamorfosi della sua città natale, registrando ogni cambiamento della nuova Roma Capitale attraverso la realizzazione dei suoi famosi acquerelli.

Roma Pittoresca, memorie di un’era che passa è il corpus di 120 acquerelli per il quale è più conosciuto,  testimonianza importante delle trasformazioni della Roma di fine ‘800. Durante l’incontro sarà analizzato il suo rapporto con il genere  pittoresco, i suoi stretti legami  con la cultura inglese,  con gli scritti di Ruskin e di Gregorovius, con la pittura inglese, in particolare  di Constable.

Sarà inoltre evidenziato il suo interesse per  la fotografia, fotografo egli stesso,  in contatto con il vario e numeroso gruppo di fotografi che operava nella città aderisce all’Associazione Amatori di Fotografia in Roma. Il successo e la diffusione dell’uso del medium fotografico coinvolge  Roesler Franz,  che lo adotta come strumento utile per i suoi acquerelli realizzando varie foto ad uso personale , come gran parte dei fotografi romani, spesso intellettuali,  si sentiva libero non solo di interpretare  la città monumentale ma anche di cogliere istantanee di vita quotidiana senza dover fare riferimento, come accadeva spesso ai fotografi professionisti, all’impostazione statica tratta dalla tradizione incisoria delle vedute.

Silvana Bonfili,  storica dell’arte presso la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali; dal 1980 ha ricoperto incarichi come Curatrice in alcuni musei del polo Museale Capitolino Musei in Comune. Ha curato i settori delle collezioni e della didattica presso il Museo di Roma, la Galleria d’Arte Moderna di Roma e il Macro E’ stata responsabile del Museo e dell’Archivio della Scuola Romana presso Villa Torlonia. Attualmente  è responsabile del Museo di Roma in Trastevere per il quale  cura e coordina dal 2012  le  numerose attività espositive e culturali.

 

L’incontro è gratuito.

Prenotazione obbligatoria
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

Numero massimo di partecipanti: 70 persone.

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

no responses
22/11/17 Mostre

Presepio “Prati di Testaccio” esposto ai 100 Presepi

Dal 23 novembre 2017 al 7 gennaio 2018, nell’ambito della consueta Eposizione Internazionale 100 Presepi di Roma, sarà esposto un presepio ispirato alla Roma Sparita di Ettore Roesler Franz.

Il presepio è realizzato da Christian Apreda e ha come tema l’acquerello “Prati di Testaccio”. Di seguito alcune foto:

no responses
23/03/17 Mostre

Il Ritratto di Ettore Roesler Franz da parte di Balla (1902) esposto a Palermo

Il Novecento nelle sale di Palazzo Reale a Palermo

Novecento Italiano. Una storia.

24 marzo – 31 agosto 2017

Boccioni, Sironi, de Pisis, Morandi, Licini, Cagli sono alcuni dei nomi che si incontrano passeggiando per le sale Duca di Montalto di Palazzo reale fino al 31 agosto sede dell’esposizione Novecento Italiano. Una storia. Settanta opere seguono le vicende dell’arte del Novecento italiano con un percorso che, come sottolineato da Maria Teresa Benedetti, Lea Mattarella e Francesca Villanti, le curatrici della mostra, non vuole e non può essere omnicomprensivo, ma si propone di tracciare un ideale fil rouge che leghi i momenti salienti dell’arte e della cultura dello scorso secolo attraverso una serie di rimandi che partendo dalle istanze divisioniste arrivano fino alla Transavanguardia, passando per il futurismo, le esperienze metafisiche, l’astrattismo e la Pop Art. Il Ritratto di Ettore Roesler Franz di Balla (1902) e la scultura Forme uniche della continuità nello spazio di Boccioni (1913) accolgono i visitatori, che dalle suggestioni divisioniste e futuriste vengono traghettati nel periodo postbellico nelle atmosfere metafisiche e di “ritorno all’ordine” delle opere di de Chirico e di Carrà. Proseguendo si incontrano esempi della Scuola romana e della corrente Novecento rappresentata da La famiglia del minatore di Sironi, mentre tre opere di Capogrossi testimoniano il passaggio dal figurativo all’astrattismo, rappresentato anche dalle opere degli artisti del Gruppo Forma. Successivamente si incontrano le indagini sulla materia condotte da Alberto Burri (Muffa, 1952) e sul gesto da Lucio Fontana (Concetto spaziale – Attesa, 1968), fino a giungere alla stagione dell’Arte concettuale e dell’Arte povera con esempi di Mario Merz, Enrico Castellani, Alighiero Boetti, Giulio Paolini e Jannis Kounellis e alla Transavanguardia di Paladino e Isgrò. Catalogo Skira.

 

Qui il link da Arte Dossier.

ERF a 57 anni - olio di Giacomo Balla, Villa d'Este 1902
no responses
1 5 6 7 8 9 10